La menopausa e l’alimentazione, come comportarsi?

Che cos’è la menopausa?
La menopausa non è altro che un cambiamento fisiologico della donna, che segna la fine della fertilità, un evento che per svariati motivi può venire in anticipo o ritardare rispetto alle normali statistiche mediche. La media mondiale si afferma tra i 45/50 anni.

L’alimentazione ci può venire in aiuto?
La risposta è si.

Dopo la menopausa la donna tende ad ingrassare, la carenza estrogena favorisce il rallentamento del metabolismo aumentando a sua volta anche l’appetito e rischi cardio vascolari. Un’alimentazione controllata in menopausa può ridurre il numero delle calorie per contrastare il naturale aumento di peso, e inoltre opportuno ingerire alimenti ad azione terapeutica per migliorare soprattutto la frequenza e l’intensità delle vampate di calore. Prediligete gli alimenti integrali, perché ricchi di fibre e sali minerali, risulta ottimo adoperare olio extravergine di oliva per condire a crudo. Consumate la frutta al mattino ma moderate la frutta troppo zuccherina. Moderate i cibi salati e il vino, ma se proprio non potete farne a meno, privilegiate il vino rosso ricco di resveratrolo, un potente antiossidante che rappresenta un toccasana per l’apparato cardio-vascolare. Semi di lino, Tofu, Salvia, Finocchio, Riso integrale, Fagioli, Rafano e te verde sono i vostri alleati. Riducete al minimo i grassi. Se proprio vi piace esagerare , un quadretto di cioccolato extra fondente aiuterà il vostro metabolismo.

Ricordate che tutte le informazioni riportate sono da prendere sempre con cautela, perché ogni donna in questo periodo delicato, potrebbe aver bisogno di diete ben specifiche e studiate da un medico, secondo il proprio metabolismo.

Conclusioni: Consumate al max 2 tazzine di caffè al giorno (evitatelo se con la meno pausa soffrite di insonnia), evitate insaccati e super alcolici,  fritture, burro, merendine troppo grasse, lardo, margarine, panna, pancetta, strutto assolutamente da evitare, con molta moderazione uva, castagne, fichi, cachi, banane e mandarini. Camminate molto, il nuoto è un ottimo alleato, inutile dirvi di abbandonare le sigarette, consumate cereali e legumi, non dimenticate di bere circa 1,5 l di acqua al giorno (la formula precisa sarebbe 25 ml per kg corporeo).
State più frequentemente al sole per incrementare la vitamina D contro la osteoporosi.

 

Le informazioni contenute in questi articoli sono di natura prettamente illustrativa, informazioni reperite dalla rete con cura e buonsenso trovando sempre attendibili riscontri veritieri, comunque non sostituiscono il parere di un medico che può essere anche in disaccordo con tante informazioni riportate su questo sito, usare queste informazioni a scopo personale senza aver prima consultato uno specialista nel settore significa assumersi le proprie responsabilità, e non consentono di acquisire l’esperienza indispensabile per il loro uso o pratica.

Coraggio lascia un commento inerente a quello che hai letto, ce la puoi fare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *