Il tester o multimetro

Percorso per principianti:

La tensione e la corrente elettrica – Il saldatore e le saldature – Il tester – I trasformatori – Le resistenze – I diodi – I condensatori – I transistor – Triac e Scr





Il tester o multimetro è lo strumento più usato in assoluto tra tutti gli strumenti, lo usiamo per individuare componenti mal funzionanti in un circuito, lo usiamo per misure tensioni o assorbimenti di corrente, per misurare la resistenza o la conducibilità di un cavo. Esiste digitale che analogico e i costi variano a secondo della qualità, un buon tester secondo il mio parere non dovrebbe mai costare meno di 50 euro.

Conosciamo le sigle:

Vediamo come usarlo.

Se vogliamo misurare la tensione alternata di una presa di casa dobbiamo impostare il commutatore del tester in tensione alternata come in figura  e inserire con molta attenzione i puntali del tester nella presa di casa, con un po di pazienza perché le prese di casa almeno quelle più recenti sono provviste di anti intrusione, dovete muovere i puntali contemporaneamente affinché si apra la protezione in plastica. 
Se vogliamo misurare una tensione continua di una batteria dobbiamo collegare un carico alla batteria come da figura, affinché la misurazione sia reale, se non disponete di un carico una batteria ben carica ha sempre qualche volt sopra il valore della batteri(es:se una batteria e da 9v sul tester leggerete 9,2)
 Modo corretto per misurare la carica di una batteria
Come misurare l'assorbimento di un qualsiasi oggetto elettronico, una lampadina, una radio, ecc. notare bene che il puntale rosso va spostato in Ampere

 

Coraggio lascia un commento inerente a quello che hai letto, ce la puoi fare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *