Congelare o surgelare, voi sapete già le differenze?

Congelare o surgelare, questo è il problema.
Non disperate, partiamo dal presupposto che il 99 % dei frigoriferi casalinghi congelano e non surgelano, la surgelazione è una procedura prettamente industriale, e consiste di abbattere le temperature in pochissimo tempo, con la possibilità di arrivare fino a -80 gradi centigradi, la surgelazione dei cibi è sicura e non rovina in nessun modo l’alimento, le proprietà nutrizionali rimangono invariate, e il gusto organolettico pressoché rimane lo stesso, sempre se le procedure sia state fatte in modo corretto, la temperatura degli alimenti surgelati va conservata a circa -18 gradi, o meno.

Una alimento surgelato in modo corretto, deve misurare gli stessi gradi  su tutta  l’intera area del prodotto, es: un pollo non può misurare -16 sulla coscia e – 18 sul resto, questo sarebbe un problema, ma purtroppo noi consumatori non possiamo controllarlo, e ci dobbiamo affidare alla fiducia del produttore e di chi lo commercializza.

Ricordate che nessun cibo surgelato o congelato deve avere la brina, se così fosse, quel cibo ha sofferto di un inizio di scongelamento, inoltre ricordate che il congelamento non ferma l’esecuzione degli enzimi, ma li rallenta notevolmente, per questo motivo il cibo congelato ha una scadenza, se la vostra carne a cambiato colore, prendendo le sembianze di carne cotta, buttatela, la prima espressione che a volte ho sentito è quella di dire ( il gelo l’ha cotta) ma non è così, gli enzimi, nel tempo, hanno fatto il lavoro che avrebbero fatto in poco tempo, se non fosse congelata.



Con lo scongelamento, si perdono fattori nutrizionali e organolettici, non lasciate mai scongelare i prodotti a temperatura ambiente, ma vanno tirati fuori dal congelatore e messi in frigo, se non cotti subito, lo scongelamento a temperatura ambiente genera una crescita incontrollata di germi e batteri, consiglio vivamente di scongelare sempre in frigo anche se l’alimento va cotto.

Se scongelate del pesce, non lasciatelo più di un giorno in frigo, la carne non oltre i 2 giorni, dopo di che va consumata. Un prodotto che avete scongelato non può essere congelato di nuovo.
La temperatura del vostro congelatore non può essere inferiore a  -7 gradi.

Vi elenco qualche cibo che non consiglio di congelare, qualcuno esploderebbe, qualcuno perderebbe troppo sapore come i salumi e affettati, qualcuno contiene troppa acqua.

Latte e derivati
Patate
Uova, e salse a base di uova
Pomodori interi, cetrioli
Salumi
Riso e pasta
Verdure a foglia verde
Alimenti fritti

 

Coraggio lascia un commento inerente a quello che hai letto, ce la puoi fare

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *